Il green-Effective Performance Calculator™ all'Interclean Innovation Award di Amsterdam

Werner & Mertz ha sviluppato uno strumento che trasforma il proprio modello produttivo ispirato dai principi dell’economia circolare in vantaggi concreti per il business di chi sceglie la gamma green care PROFESSIONAL.

Il nuovo green-Effective Performance Calculator™ certifica la riduzione dei consumi di petrolio, plastica e CO2 per chi utilizza la gamma integralmente sostenibile di Werner & Mertz. “Si tratta di uno strumento importante per il mercato delle gare d’appalto che in tutta Europa è in rapida evoluzione. L’impatto però va oltre il settore delle pulizie professionali” ha dichiarato Frank Vancraeyveld, CEO dell’azienda. “Tutto il mondo sta parlando di economia circolare e si stanno cercando soluzioni. Noi ne siamo perfettamente consapevoli ormai da tanti anni e ora vogliamo dare l’opportunità ai nostri clienti di trasformare il nostro modello produttivo in un vantaggio competitivo per il loro business. Siamo pronti per il passaggio alla vera economia circolare spinta e supportata da un cambiamento legislativo e politico”.

Il Green Public Procurement (GPP) fa parte del pacchetto per l’economia circolare definito dall’Unione Europea e certificazioni come Cradle-to-Cradle® vengono citate tra i criteri per le gare d’appalto.

Werner & Mertz è stata la vincitrice del World Packaging Organisation (WPO) insieme ad ALPA e a “Grüner Punkt” per aver sviluppato un sistema di riciclo della plastica proveniente dalla raccolta differenziata domestica.

RAI Interclean ha anche organizzato uno spazio chiamato Zero Waste LAB in cui Werner & Mertz avrà uno spazio dedicato. “Non è cosa da poco sviluppare un processo per produrre plastica riciclata al 100%. Il risultato sono i flaconi in HDPE e PP frutto di una lunga cooperazione con i nostri partner nella Recyclate Initiative” dice Immo Sander, Head of Packaging Development di Werner & Mertz.

La condivisione delle informazioni, la trasparenza e la collaborazione sono stati gli elementi catalizzatori per il nostro approccio circolare. L’UE supporta la gestione del riciclo con un investimento di 5,5 miliardi di Euro con l’obiettivo di ridurre il concetto di plastica monouso e si è data l’obiettivo di riciclare il 100% della plastica entro il 2030.

“Utilizzare gli scarti di qualcuno come materia prima implica la necessità di agire per tempo” dice Reinhard Schneider, proprietario e CEO di Werner & Mertz Group. “Noi diamo un valore alla plastica già utilizzata e questo serve per tenere pulito il pianeta. Il valore consiste nel produrre in cicli chiusi con benefici economici condivisi, per un futuro più pulito per le persone e l’ambiente”.

In tutta Europa, molti leader politici e molti imprenditori hanno inserito questo approccio circolare nella strategia di crescita della proprie aziende. L’utilizzo di network come European Circular Economy Stakeholder Platform facilita lo scambio di esperienze e di buone pratiche. “La prima volta ci siamo incontrati nel 2015 e dobbiamo essere orgogliosi dei passi avanti degli ultimi 3 anni. Non c’è mai stato un consenso così forte sul bisogno di cambiamento del nostro modello economico. Solo lavorando insieme si possono ottenere i risultati” ha detto Frans Timmermans, First Vice-President della Commissione Europea durante l’ultima conferenza di febbraio che si è tenuta Bruxelles.